Dal mese di dicembre del 2015 al luglio 2022 ho svolto la funzione di Garante comunale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale di Alba

I Garanti contribuiscono a promuovere, in riferimento al proprio ambito territoriale i diritti delle persone ristrette negli istituti penitenziari e negli istituti penali per minorenni nonché delle persone ammesse a misure alternative, delle persone presenti nelle strutture sanitarie in quanto sottoposte al trattamento sanitario obbligatorio, delle persone ospiti dei centri di prima accoglienza o presenti nei centri di identificazione ed espulsione per stranieri.

Con denominazioni, funzioni e procedure di nomina diverse, oggi la figura del Garante è presente in 23 paesi Ue. In Italia l’Ufficio del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, previsto dal 2013, è stato attivato solo nel 2016. Nel frattempo, 15 Regioni, una dozzina di Province e una cinquantina di Comuni, in forza a specifiche leggi e delibere, hanno provveduto a istituire la figura del Garante regionale, provinciale e comunale.

Il Garante della Regione del Piemonte - previsto dalla legge regionale n. 28/2009 - è stato nominato nell’aprile 2014 su designazione dell’Assemblea legislativa ed è entrato in carica il 12 maggio del medesimo anno.

Nella seduta del 26 giugno 2015 il Consiglio comunale della Città di Alba istituiva la figura del Garante comunale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale con un provvedimento, già esaminato dalla IV Commissione consiliare permanente nella seduta del 15 giugno.

Il 10 settembre 2015 in esecuzione della deliberazione del Consiglio comunale il Segretario generale rendeva noto l’avviso pubblico di selezione delle candidature con scadenza per la presentazione fissata al successivo 6 ottobre.
Il 3 dicembre 2015 il Sindaco di Alba, Maurizio Marello, mi nominava Garante comunale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.


Il 16 gennaio 2016 si teneva la presentazione ufficiale nella Sala della Resistenza presso il Municipio di Alba.

I rapporti tra i Garanti Piemontesi sono regolati da un apposito Protocollo d'Intesa sottoscritto nel luglio 2016 dal Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria, dal Garante regionale e da tutti i Garanti comunali allora in carica.

Il 3 ottobre 2020 veniva emesso il Bando per la nomina del nuovo Garante.


Il 10 novembre 2020 il Sindaco di Alba Carlo Bo mi riconfermava per altri cinque anni con apposito Decreto.

il 16 luglio 2022 ho rassegnato le dimissioni.

RELAZIONI ATTIVITA'
GARANTE